19 Luglio 2018

[]
percorso: Home

Grand Prix 2018 S3 - 24^ Edizione

Che cosa è il Grand Prix ?
E´ una manifestazione periodica di confronto agonistico per i bambini della scuola elementare, gli adolescenti della scuola media di 1°grado e per tutti coloro che frequentano i settori giovanili delle associazioni sportive.

Partecipanti
VOLLEY S3 RED 4VS4: 2006/2007
VOLLEY S3 RED 3VS3: 2007/2008
VOLLEY S3 GREEN: 2008/2009/2010
VOLLEY S3 WHITE: 2010/2011/2012

Formula

- 10 tornei all´anno disputati la domenica pomeriggio.
- La partecipazione è libera ed ogni domenica chi partecipa deve presentare un elenco di partecipanti con un documento di riconoscimento personale.
- Per i partecipanti delle ass.sportive è necessario il Camp 3
- Ogni squadra gioca lo stesso numero di partite.
- C´è una classifica finale per categoria (palla rilanciata,mini e Superminivolley) che evidenzia le collocazioni di merito delle squadre.
- I premi sono i più svariati ed uguali per tutti.
Chi organizza
Ogni torneo è organizzato da una delle associazioni sportive partecipanti con la supervisione tecnica della Commissione Provinciale Scuola e Promozione.



IL MINIVOLLEY - Etica della proposta di un gioco
Chi opera nel mondo del minivolley sa che il bambino è prima di tutto una persona con proprie specifiche caratteristiche.
Nei confronti dei bambini è giusto perseguire fini educativi ed indirizzare i metodi didattici degli apprendimenti verso una formazione globale della persona in cui il movimento, il gioco e lo sport coinvolgono tutti gli aspetti della personalità di ogni allievo.
Come Istruttori/Educatori vogliamo insegnare ai nostri allievi che nel Giocosport Minivolley :
· E´ importante partecipare, esserci....
· E´ importante accettare e rispettare le regole.
· E´ importante accettare e rispettare l´arbitro.
· E´ importante considerare che l´arbitro è uno di noi e la sua presenza ci consente un clima di sereno divertimento.
· E´ ovvio e normale confrontarsi ed avere come obiettivo la vittoria.
· E´ importante avere rispetto per chi, pur impegnandosi al massimo, ha perso.
· E´ importante riconoscere il valore ed il merito a chi ha vinto.
· E´ importante accettare e vivere la frustrazione della sconfitta non come una svalutazione di sé , ma come misura e coscienza del proprio attuale livello di abilità e come stimolo ad impegnarsi e migliorare.
· E´ importante essere grati all´altra squadra ed all´arbitro di averci consentito di giocare e divertirci.
· E´ importante guardare agli avversari, pur impegnandosi a batterli sul campo, come nuovi conoscenti e possibili futuri amici.

Il dirigente giovanile per una visione etica del minivolley
· Mette a disposizione dell´attività ludico - motoria e sportiva dei bambini impianti, attrezzature e materiali adatti.
· Si cura che gli ambienti frequentati dagli allievi siano in buone condizioni igieniche.
· Assume istruttori con le competenze pedagogiche , psicologiche e metodologiche adatte a bambini ,fanciulli, preadolescenti , adolescenti.
· Organizza tornei a cui partecipano tutti gli allievi e dove ogni squadra gioca lo stesso numero di partite.
· Redige una regolare classifica nei tornei.
· Nelle premiazioni ,pur indicando i vincitori e la classifica finale, consegna premi uguali a tutti i partecipanti.
· Promuove un sereno ed equilibrato spirito agonistico .
· Promuove la lealtà ed il rispetto delle regole da parte di tutti.
· Combatte l´idea di un agonismo esasperato volto a perseguire la vittoria con ogni mezzo.



[Realizzazione siti web www.sitoper.it]
close
Richiedi il prodotto
Inserisci il tuo indirizzo email per essere avvisato quando il prodotto tornerà disponibile.



Richiesta disponibilità inviata
Richiesta disponibilità non inviata